Latino, la flessione degli aggettivi (prima classe): tutto quello che c’è da sapere

Vota il post
In questo post analizziamo la flessione degli aggettivi in latino, è il secondo passo nel lungo viaggio di studio di questa materia, il primo è stato analizzare le cinque declinazioni. Cominciamo!

(Un testo ottimo per lo studio della lingua latina è Forme e funzioni – corso di lingua latina, Zanichelli editore, in basso c’è il link per acquistarlo scontato su Amazon)

Gli aggettivi in latino hanno una flessione nella maggior parte dei casi identica a quella dei nomi. Si dividono in due classi:

  1. aggettivi della prima classe che comprendono tutti quelli che seguono la prima e la seconda declinazione;
  2. aggettivi della seconda classe che comprendono tutti quelli che seguono la terza declinazione.
GLI AGGETTIVI DELLA PRIMA CLASSE

Gli aggettivi della prima classe presentano tre uscite che al maschile e al neutro seguono la seconda declinazione, mentre al femminile la prima declinazione. In base all’uscita del nominativo singolare possiamo raggrupparli in tre categorie:

  1. aggettivi in –us, –a, –um;
  2. aggettivi in –er, –era, –erum;
  3. aggettivi in –er, –ra, –rum.

 

  • Aggettivi in –us, –a, –um

Magnus, magna, magnum “buono, grande”

SINGOLARE

CASO MASCHILE FEMMINILE NEUTRO
Nominativo magn- us magn- a magn- um
genitivo magn- i magn- ae magn- i
dativo magn- o magn- ae magn- o
accusativo magn- um magn- am magn- um
vocativo magn- e magn- a magn- um
ablativo magn- o magn- a magn- o

 

PLURALE

CASO MASCHILE FEMMINILE NEUTRO
Nominativo magn- i magn- ae magn- a
genitivo magn- orum magn- arum magn- orum
dativo magn- is magn- is magn- is
accusativo magn- os magn- as magn- a
vocativo magn- i magn- ae magn- a
ablativo magn- is magn- is magn- is
  • Aggettivi in –er, -era, -erum

Liber, libera liberum “libero”

SINGOLARE

CASO MASCHILE FEMMINILE NEUTRO
Nominativo liber liber- a liber- um
genitivo liber- i liber- ae liber- i
dativo liber- o liber- ae liber- o
accusativo liber- um liber- am liber- um
vocativo liber liber- a liber- um
ablativo liber- o liber- a liber- o

 

PLURALE

CASO MASCHILE FEMMINILE NEUTRO
Nominativo liber- i liber- ae liber- a
genitivo liber- orum liber- arum liber- orum
dativo liber- is liber- is liber- is
accusativo liber- os liber- as liber- a
vocativo liber- i liber- ae liber- a
ablativo liber- is liber- is liber- is

 

  • Aggettivi in –er, -ra, -rum

Sacer, sacra, sacrum “sacro”

SINGOLARE

CASO MASCHILE FEMMINILE NEUTRO
Nominativo sacer sacr- a sacr- um
genitivo sacr- i sacr- ae sacr- i
dativo sacr- o sacr- ae sacr- o
accusativo sacr- um sacr- am sacr- um
vocativo sacer sacr- a sacr- um
ablativo sacr- o sacr- a sacr- o

 

PLURALE

CASO MASCHILE FEMMINILE NEUTRO
Nominativo sacr- i sacr- ae sacr- a
genitivo sacr- orum sacr- arum sacr- orum
dativo sacr- is sacr- is sacr- is
accusativo sacr- os sacr- as sacr- a
vocativo sacr- i sacr- ae sacr- a
ablativo sacr- is sacr- is sacr- is

 

Aggettivi con declinazione pronominale

Un gruppo di aggettivi segue un particolare tipo di declinazione detta pronominale perché propria dei pronomi. Si distingue dalla normale flessione perché al genitivo e al dativo singolare presenta le uscite in –ius e –i per tutti e tre i generi. Questi aggettivi sono:

alius, alia, aliud altro (fra molti)
alter, altera, alterum altro (fra due)
neuter, neutra, neutrum nessuno dei due
nullus, nulla, nullum nessuno
solus, sola, solum solo
totus, tota, totum tutto
ullus, ulla, ullum alcuno
unus, una, unum uno solo
uter, utra, utrum quale (dei due)?
uterque, utraque, utrumque l’uno e l’altro

Vediamo la flessione pronominale in uno di questi aggettivi:

totus, tota, totum “tutto”

SINGOLARE

CASO MASCHILE FEMMINILE NEUTRO
Nominativo tot- us tot- a tot- um
genitivo tot- ius tot- ius tot- ius
dativo tot- i tot- i tot- i
accusativo tot- um tot- am tot- um
vocativo tot- e tot- a tot- um
ablativo tot- o tot- a tot- o

 

 

PLURALE

CASO MASCHILE FEMMINILE NEUTRO
Nominativo tot- i tot- ae tot- a
genitivo tot- orum tot- arum tot- orum
dativo tot- is tot- is tot- is
accusativo tot- os tot- as tot- a
vocativo tot- i tot- ae tot- a
ablativo tot- is tot- is tot- is

 

Uso dell’aggettivo

L’aggettivo, sia usato come attributo (la bella fanciulla) sia usato come nome del predicato (la fanciulla è bella), concorda in genere, numero e caso con il nome cui si riferisce: nel nostro esempio pulchra puella.

L’aggettivo può anche essere usato con la funzione di sostantivo ad esempio:

bonum “il bene”

mala “i mali”

antiqui “gli antichi”

docti “i dotti”

Eliana Macrì

Adesso vai alla lezione sulla flessione degli aggettivi di seconda classe, clicca qui.

Non hai studiato le declinazioni latine, clicca qui.

Se avete trovato utile questo post, fate un favore alla professoressa. Condividete e lasciate un piccolo mi piace sulla nostra pagina. 

Questo sito sfrutta uno spazio web acquistato su Siteground, se vuoi fare lo stesso clicca su questo link in modo tale da poterlo acquistare anche tu al 50% di sconto perché raccomandato da noi.